Indietro

home    >    RICERCA IMMOBILI    >    DETTAGLIO IMMOBILE

Via del Corso, 518, ROMA

Cod.Bene 20490

Informazioni generali

L’immobile è inserito nel tessuto urbano del centro storico di Roma, nelle immediate vicinanze di Piazza del Popolo. La zona è caratterizzata da edifici ad uso residenziale, ma si evidenzia una forte connotazione commerciale, pur essendo nella parte terminale di via del Corso. Il Palazzo, che esprime caratteri architettonici tipici del settecento, venne costruito dall’architetto Giovanni Valvassori nel 1750 per il Marchese Giuseppe Rondinini, celebre collezionista di antichità classiche. La facciata a due piani e due ammezzati, ripartita da lesene bugnate, presenta due portali gemelli fiancheggiati da quattro colonne sovrastate da un grande balcone sulla cui balaustra è scolpita una rondine, emblema araldico dei Rondinini. Internamente, il palazzo si contraddistingue dalla ricchezza decorativa delle stanze e dei cortili. Si può, infatti, percepire l’antica preziosità degli ambienti attraverso dipinti illusionistici, vedute architettoniche, raffigurazioni di storie mitologiche, trompe-l’oeil e molti bassorilievi e stucchi. Di grande pregio sono il piano 2° ed il piano 3° ma è il piano 1° che si contraddistingue per 3 la sua particolarità e per gli importanti aspetti architettonici dati dalle sale del piano nobile con le volte completamente decorate da bellissime quadrature e dai ricercati pavimenti in marmo. Di grande suggestione il salone delle feste e la galleria con un grande affresco che rappresenta la Caduta di Fetonte. Il cortile è rivestito con marmi e con sculture di pregio che gli conferiscono un indubbio pregio architettonico. Il palazzo è composto da un piano interrato, 5 piani fuori terra oltre ad un piano mezzanino. I vari piani sono serviti da 2 scale, delle quali la principale, ha accesso dal cortile interno, mentre alla seconda si accede dal n.c. 9 di Via Brunetti. Sono presenti anche 2 ascensori, di vecchia concezione, realizzati negli anni ’60. La porzione prevalente è utilizzata, in locazione, dal Circolo degli Scacchi, uno dei club più esclusivi della capitale, mentre il piano terzo è locato all’Istituto Affari Internazionali che ha accesso diretto ed esclusivo dalla via Brunetti. Il piano mezzanino è destinato prevalentemente a locali di servizio. La porzione dello stabile in angolo tra Via Del Corso e Via Brunetti, dislocata su tre livelli (interrato, terra e mezzanino) è destinata ad agenzia bancaria.

Dettagli

Tipologia:

Direzionale

Codice Bene:

20490

Proprietà:

Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A.

Piani:

P. S1-T-1°-2°-3°-4°-5°-6°

Superficie totale:

5595

Area scoperta:

617

Stato locativo:

In parte locato a terzi e in parte utilizzato dal Gruppo MPS

Classificazione energetica:

E

Caratteristiche costruttive

Il Palazzo, che esprime caratteri architettonici tipici del settecento, venne costruito dall’architetto Giovanni Valvassori nel 1750 per il Marchese Giuseppe Rondinini, celebre collezionista di antichità classiche. La nuova residenza fu realizzata con dovizia di particolari poiché era destinata a rappresentare la riconquista sociale della famiglia Rondinini dopo diversi problemi economici e politici. La facciata a due piani e due ammezzati, ripartita da lesene bugnate, presenta due portali gemelli fiancheggiati da quattro colonne sovrastate da un grande balcone sulla cui balaustra è scolpita una rondine, emblema araldico dei Rondinini.


Mappa

Richiedi informazioni

Codice Bene: 20490

Acconsento al trattamento dati (info)